progetti di vita indipendente ministeriale per le persone con disabilità – annualità 2022 ai sensi della l.r. 21/2018 – dgr 1696/2018 – dgr 1496/2023 – proroga avviso

Dettagli della notizia

I progetti di Vita Indipendente sono destinati esclusivamente a persone con disabilità grave, come individuate ai sensi del comma 3 dell'articolo 3 della legge 104/1992 e riguardano il costo dell’Assistente Personale. SCADENZA 8 MARZO 2024.

Data:

01 Marzo 2024

Tempo di lettura:

Descrizione

I progetti personalizzati di Vita Indipendente sono destinati esclusivamente a persone con disabilità in situazione di gravità, come individuate ai sensi del comma 3 dell'articolo 3 della legge 104/1992, con i seguenti requisiti:
a) residenza in un Comune della provincia di Macerata con età compresa tra i 18 e 64 anni al
momento della presentazione della domanda;
b) essere in permanente grave limitazione dell'autonomia personale non derivante da patologie
strettamente connesse ai processi di invecchiamento;
c) avere livelli di intensità del bisogno assistenziale limitativo dell'autonomia personale, non
superabile attraverso la fornitura di sussidi tecnici, informatici, protesici o altre forme di
sostegno rivolte a facilitare l'autosufficienza;
d) essere in grado di esprimere la propria capacità di autodeterminazione e la volontà di gestire
in modo autonomo la propria esistenza e le proprie scelte.

L’ azione finanziabile nel progetto individuale riguarda il costo dell’Assistente Personale, è una figura che può assumere un ruolo centrale nell’organizzazione di un progetto di Vita indipendente in quanto supporta la persona con disabilità in tutte le sue esigenze che possono riguardare i diversi ambiti della vita: cura della persona, ambito domestico, studio, formazione e lavoro, attività ricreative e sportive, partecipazione alla Vita sociale, civile e di comunità. L’Assistente Personale è liberamente scelto dall’assistito il quale dovrà stipulare a suo nome regolare contratto facendo, di norma, riferimento al contratto collettivo nazionale (CCNL) che disciplina il rapporto di lavoro domestico. L’ATS 16, gli Ambiti interessati e, per essi i Comuni capofila, risulteranno estranei a qualsiasi rapporto di lavoro intercorrente tra beneficiari e assistenti selezionati.

I contributi previsti dal presente avviso sono incompatibili con altre misure di sostegno riferite alle
medesime finalità quali:
✓ il riconoscimento del lavoro di cura dei caregiver attraverso l’incremento del contributo alle
famiglie per l’assistenza a persone affette da Sclerosi Laterale Amiotrofica;
✓ familiari 0-25 anni affetti da malattie rare di cui alla DGR n.475/2019;
✓ Disabilità gravissima certificata dalla Commissione*;
✓ Progetti di Vita Indipendente regionale

Ultimo aggiornamento: 12/04/2024, 16:10

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?

Vuoi aggiungere altri dettagli?

Inserire massimo 200 caratteri